contattaci

Domande e risposte frequenti sul sistema HP 3D Scanner!

Gli scanner 3D stereoscopici hanno bisogno di due telecamere per poter funzionare, la seconda telecamera in tal caso è dunque necessaria e non corrisponde necessariamente ad un "miglior setup" come viene detto a volte per fare "marketing".

HP 3D scanner nella sua versione software 4 non è uno scanner stereoscopico e funziona benissimo con una sola telecamera, quindi a parità di costo è possibile usare una telecamera ed obbiettivo migliori.

A partire dalla versione HP 3D Scan Software v5 la stereoscopia è stata introdotta nel sistema e, come da tradizione della casa, è stata introdotta in maniera innovativa, HP 3D Scan Software v5 infatti è l'unico sistema al mondo che permette di usare una sola telecamera, due telecamere in modalità stereoscopica ed infine sempre con due telecamere la modalità esclusiva HP 3D Scan ibrida detta a "Visione Estesa" che unisce i vantaggi di entrambe i metodi della stereoscopia e della monoscopia, HP 3D Scan Enterprise SDK inoltre è l'unico al mondo che permette di utilizzare batterie di scanner monoscopici o stereoscopici a luce strutturata in complessi sistemi compositi, in pratica grazie al pacchetto HP 3D Scan SDK si possono controllare cluster di N teste rilevatrici HP 3D Scan.

In conclusione HP 3D Scan è uno scanner 3D accurato e versatile, innovativo, è l'unico che con una sola telecamera permette di compiere scansioni 3D dettagliatissime e di qualità migliore ripetto alla media, è l'unico che permette di utilizzare anche la stereoscopia estesa ed infine anche di creare batterie di scanner 3D mono e stereo composte da N teste rilevatrici, massima libertà di azione dunque!

Gli scanner 3D stereoscopici non sono necessariamente migliori, necessitano due telecamere perché altrimenti non potrebbero funzionare, offrono ovviamente dei vantaggi, ma anche limitazioni in determinate situazioni.

La qualità dello scanner non dipende dunque semplicemente dalla presenza di due o quattro telecamere o coppie di telecamere, piuttosto dipende dalla qualità del software, ovvero dello scanner stesso, e dalla qualità dell'hardware utilizzato.

Dunque lo scanner può essere stereoscopico e pessimo o mediocre, decente, buono od ottimo, la seconda telecamera non ha direttamente a che vedere con la qualità dello scanner 3D e dei risultati che offre.

Esistono sul mercato molti scanner stereoscopici di varia qualità, i prezzi variano moltissimo, anche il prezzo non è un indicatore di qualità tuttavia, cosa vieta di vendere a caro prezzo un sistema mediocre?

HP 3D Scanner è un sistema unico che funziona bene già con una sola telecamera ed è costruito con materiali adatti a garantire affidabilità ed accuratezza per un uso professionale, inoltre se dotato della versione del programma HP 3D Scan Software v5 permette di lavorare anche in modalità stereoscopica con due telecamere ed in maniera innovativa distinguendosi nettamente da altri sistemi.

HP 3D Scanner Software v5 è l'innovativa versione software del sistema, offre un esclusivo algoritmo per la scansione 3D stereoscopica estesa che coniuga i vantaggi offerti da entrambi i metodi monoscopico e stereoscopico, HP 3D Scanner Software v5 è l'unico sistema di scansione 3D al mondo che permette di effettuare la scansione 3D a luce strutturata usando una telecamera in modalità monoscopica oppure due telecamere in modalità stereoscopica ed infine due telecamere in modalità ibrida mono e stereoscopica, detta "estesa", ed esclusiva del sistema DAVID.

Grazie alla scansione 3D stereoscopica a visione estesa è possibile al contempo ottenere un elevata garanzia di accuratezza dei dati ottenuti ed una visione estesa della scena di fatto ottenendo una maggiore quantità di dati per ogni singola scansione 3D eseguita sia rispetto alla modalità monoscopica con singola telecamera sia rispetto alla modalità stereoscopica.

HP 3D Scanner Software v5 offre inoltre altre funzionalità e miglioramenti, per sapere i dettagli preghiamo leggere le pagine informative che ne illustrano le qualità.

Sì, decisamente, con HP 3D Scan Software v5 è possibile farlo anche se è vero che la scansione di questi oggetti in generale risulta molto difficile con altri sistemi, inclusa la versione precedente di questo stesso programma HP 3D Scanner Software v4.

Con gli scanner 3D HP 3D Scan che utilizzano il software v4 la scansione 3D in molti casi avversi si può fare anche senza trattamento, eventualmente anche usando la luce blu, rossa, o verde piuttosto che la normale bianca di maggior potenza (con il metodo a luce strutturata), altrimenti usando il laser rosso, verde, blu, violetto o infrarosso.

In tutti i casi è sempre possibile trattare l'oggetto con lo speciale spray opacizzante per scanner 3D a luce strutturata o laser.

Grazie allo spray è possibile creare un velo sottilissimo ed opaco bianco perfetto per la scansione 3D sulle superfici da rilevare, non nasconde i dettagli e non altera significativamente le dimensioni dell'oggetto anche se molto piccolo (l'ispessimento dell'oggetto è apprezzabile solo quando si tratta di compiere micro scansioni di oggetti veramente piccoli).

Gli oggetti in casi speciali possono essere trattati anche in altro modo, in generale qualunque trattamento li renda opachi e chiari può essere utilizzato.

Con la nuova versione del programma HP 3D Scan Software v5 siamo lietissimi di annunciare che questo problema tipico della scansione 3D, per quanto riguarda la riflettività delle superfici, è stato risolto e che non è più necessario trattare gli oggetti con prodotti opacizzanti, infatti grazie ad un nuovissimo innovativo algoritmo esclusivo, protetto e proprietario, è ora possibile ottenere ottime scansioni anche in condizioni particolarmente difficili.

HP 3D Scanner Software v5 infatti offre un nuovo metodo di rilevazione che funziona con il metodo a luce strutturata sia monoscopica che stereoscopica, od estesa, che permette di rilevare oggetti lucidi e riflettenti senza alcun problema, adesso oggetti ostici metallici o verniciati con lacche, lucidi e riflettenti in generale non costituiscono più problemi e difficoltà!

Per tutti questi motivi con lo scanner 3D HP dotato della versione 5 del software, a prescindere dalle qualità superficiali, è possibile rilevare virtualmente qualunque oggetto di dimensioni comprese fra qualche millimetro e qualche metro.

HP 3D scanner è uno strumento per compiere la scansione tridimensionale professionale che restituisce modelli eccelsi e dettagliatissimi, sensibile ed accurato.

I cosiddetti "scanner 3D" basati su Kinect, Xtion e similari sono degli exploit a basso costo che sfruttano le qualità di questi sensori per compiere operazioni di scansione 3D generiche, grossolane, che restituiscono risultati bruti e fortemente imprecisi.

Per essere chiari qui non si afferma che questi sensori non sono validi. al contrario, vogliamo sottilineare il fatto che i sensori del tipo Kinect sono ideati ed adatti a compiere altri tipi di operazioni, questi sensori nascono per soddisfare scopi completamente diversi dalla scansione 3D così come la si intende appunto parlando di "scanner 3D".

In effetti compiono la scansione 3D dell'ambiente circostante, ma per scopi completamente diversi, in modo completamente diverso da quanto fanno gli scanner 3D propriamente detti dedicati alla rilevazione accurata della forma degli oggetti.

Questi sensori servono per rilevare dinamicamente la posizione di oggetti nello spazio, e lo fanno bene, ma restituiscono modelli estremamente grossolani se paragonati a quel che si ottiene con uno scanner 3D come HP 3D Structured Light Scanner S2, S3, questi modelli e queste misurazioni sono molto utili in certi ambiti applicativi, assolutamente inutili in altri.

Si parla dunque di strumenti così diversi da non poter essere paragonati sullo stesso piano.

Hp 3D Scanner così come è settato per la scansione 3D accurata di oggetti propriamente detta non può restituire dinamicamente la posizione di oggetti nello spazio in "tempo reale", ovvero in questione di millisecondi, lo può fare solo ogni N secondi, anche ad intervalli brevissimi se vogliamo, utilizzando speciale hardware, ma non in "tempo reale", di contro restituisce in tempi comunque molto brevi eccellenti modelli 3D ad alta ed altissima risoluzione, in un futuro quando esisteranno computer drasticamente più potenti e telecamere/illuminatori adeguati potrà farlo in tempo reale restiuendo quindi rapidissimamente eccellenti risultati accurati e dettagliati, questo eventualmente potrà essere raggiunto anche grazie allo sviluppo del software e l'adozione di nuovi metodi e modelli matematici.

I sensori tipo Kinect invece lavorano appunto in "tempo reale", nel lasso di piccole frazioni di secondo ottengono dati utili, ma, come detto sopra restituiscono modelli grossolani e decisamente poco accurati, anzi pessimi se ad esempio questi dati si vogliono utilizzare per riprodurre un oggetto.

Come sempre c'è chi esagera nel definire le cose, per cui un sensore come Kinect oggi, a leggere tanti articoli e discussioni od altre informazioni, sarebbe uno "scanner 3D" ! (???)

Questa definizione è decisamente una forzatura, questo tipo di sensore, e Kinect è solo uno dei tanti, può essere adattato a funzionare come "scanner 3D sui generis grossolano ed impreciso" !

Questa è la definizione corretta di un certo uso che se ne può fare, e come si capisce NON è la definizione che spiega cosa è questo sensore stesso, che è valido per altri scopi per cui nasce.

Kinect ed altri sensori rimangono ad essere ottimi economici strumenti per la rapida rilevazione 3D dinamica nell'ambiente e che permettono appunto di sondare lo spazio circostante, rilevare oggetti e tracciare in tempo reale la loro posizione nello spazio tenendo conto dei volumi che occupano.

Kinect e tutti i sensori simili, tipicamente utilizzati per le varie console di giochi, sono nati e vengono usati per scopi che non hanno nulla a che vedere con la scansione 3D accurata e dettagliata di oggetti propriamente detta, non sono veri e propri scanner 3D per rilevare oggetti.

Qualcuno li ha adattati in tal senso e di li è nata la leggenda sullo scanner 3D fatto in casa basato su kinect, come tutte le leggende il racconto su questa esperienza carina e sicuramente interressante è stato ampiamente esagerato...

Nulla di cui stupirsi dunque sul dato di fatto per cui un modello 3D ottenuto con Kinect è una specie di "Blob", non può essere altro, se dotato di texture può apparire carino, tolta la texture è un "disastro", che però ha più o meno la forma dell'oggetto originale, tutto qui!

Il risultato ottenuto è assolutamente inutile per la riproduzione accurata di oggetti, archiviazione digitale di modelli tridimensionali, produzione di cataloghi 3d, etc... etc..etc...

HP 3D Structured Light Scanner offre versatilità, risoluzione ed accuratezza molto maggiori rispetto a tutti gli scanner dinamici che si possono muovere durante la rilevazione, questo è drasticamente vero rispetto a quelli economici ma è consistemente vero anche rispetto a quelli costosi.

Gli scanner che hanno la forma di una maniglia o pistola, che si possono muovere intorno all'oggetto od al soggetto da sottoporre a scansione 3D sono utili solo in certe applicazioni in quanto sono presettati per lavorare in uno specifico range dimensionale a corta distanza, offrono bassa risoluzione ed una bassa accuratezza complessiva, di contro potendo compiere la rilevazione in movimento possono essere molto utili se non indispensabili in circostanze in cui raggiungere gli oggetti da rilevare è molto difficile, ad esempio in posizioni elevate ed inaccessibili, dentro profonde ed anguste cavità, in ambienti ostili e non praticabili da esseri umani.

Tali scanner infatti possono essere facilmente montati su robot non perfettamente stabili quando in posizione ferma, ad esempio sui droni, in tal modo è possibile "inviare" lo scanner con il drone ovunque esso possa giungere e li compiere la scansione mentre il drone si muove, idem con altri robot cingolati, su ruota, con arti o mezzi di locomozione misti da terra.

Si noti però che quando il robot può restare in posizione statica senza difficoltà si possono usare anche gli scanner 3D come HP 3D Scanner che necessitano di compiere le operazioni di scansione in condizioni di perfetta statiticità mentre l'oggetto è altrettanto in condizione statica.

Con la nuova versione del programma HP 3D Scan Sotware v5 viene introdotto il concetto di scansione 3D stereoscopica in modalità estesa, è possibile ottenere in questo modo dati accurati da due punti di vista differenti, contrariamente a quanto avviene con la scansione 3D stereoscopica classica con la modalità estesa si ottengono molti più dati per ogni singola scansione 3D, per maggiori informazioni vedi le pagine sul programma HP 3D Scan v5.

Eccetto che in quelle situazioni in cui poter muovere lo scanner è assolutamente indispensabile con HP 3D Scanner si ottengono sempre risultati migliori su tutti i fronti.

Il problema della scansione di persone ed animali vivi principalmente consiste nel fatto che si tratta di rilevare soggetti che cambiano forma durante la stessa rilevazione!

Lo scanner 3D HP permette di acquisire una singola scansione 3D a buona risoluzione dotata di texture a colori anche in solo 3 secondi, con gli scanner 3D dinamici del tipo maniglia o pistola per compiere il giro completo intorno ad una persona od animale ci possono volere benissimo anche 15 minuti o molto oltre ottenendo modelli di risoluzione piuttosto bassa.

Chiaramente potendo compiere un singolo "scatto" in soli 3 secondi, con HP 3D Scanner, è ovvio che è decisamente più semplice ottenere la quantità di scansioni necessarie a ricostruire una persona intera, il volto, la testa ed ogni altra parte anatomica.

Considerando che per acquisire la scansione di una persona intera è necessario ottenere almeno 6 viste, oppure 8 o 12 per avere tutti i dati originali, occorrono soli circa 36 secondi totali o 60 secondi considerando di dover ripetere alcune scansioni o farne più del minimo necessario, tutto questo contro i 900-1800 secondi di norma necessari con altri sistemi dinamici tipo pistola o maniglia per ottenere scansioni generiche a bassissima risoluzione complessiva.

La velocità che si può raggiungere con una soluzione HP 3D Scanner ad hoc per questa applicazione è molto maggiore in genere rispetto a quel che si può ottenere con altri sistemi.

Con soli 3 scatti in sequenza in circa 9 secondi totali è possibile rilevare il volto di una persona in maniera dettagliatissima, (ma è possibile usare una batteria di scanner 3D HP per compiere una serie di scansioni in contemporanea, in tal caso ad esempio per la scansione del volto è possibile ridurre i tempi anche a soli 3 secondi totali).

Il tempo di scansione ridotto che offre HP 3D Scanner permette di ottenere i dati senza mettere a disagio il il soggetto, questo riduce il rischio di ottenere i dati deformati dovuti a movimenti del soggetto.

Con il nuovo programma HP 3D Scan Software v5, ultimo aggiornamento che proponiamo ed innovazione unica al mondo, si possono compiere scansioni 3D in modalità stereoscopica estesa, non dunque semplice stereoscopia che fornisce si dati affidabili ma limitati per ogni singola scansione, bensì una modalità di scansione che coniuga i vantaggi offerti dalla monoscopia con i vantaggi offerti dalla stereoscopia!

Il risultato che si ottiene con HP 3D Scan Software v5 in modalità stereoscopica estesa è che con una singola scansione è possibile ottenere molti più dati rispetto a quanto si può fare con ogni altro scanner, quindi è ancora più semplice compiere la scansione 3D di volti ed altri parti anatomiche o persone intere.

Non solo i dati ottenuti in questo modo sono ancor più accurati di quanto si può già fare con HP 3D Scan Software v4, ma sono anche molti di più per ogni singola scansione, questo facilita molto il compito.

In ultimo va sempre considerato il fatto che il problema maggiore consiste nel fatto che gli esseri viventi si muovo e cambiano forma in continuazione molto rapidamente, per cui in combinazione con lo scanner 3D HP offriamo anche uno speciale software che permette di riallineare e registrare finemente le varie scansioni parziali con un metodo detto "non rigido".

In conclusione a nostro avviso per la creazione di ottimi modelli di esseri viventi occorre un ottimo scanner 3D come HP Structured Light 3D Scanner S2 o S3, possibilmente Stereo, e due software aggiuntivi, uno per riallineare "non rigidamente" le varie scansioni ed un altro per correggere eventuali errori e completare il lavoro in fase di post-elaborazione.
Richiedi maggiori informazioni sulle nostre soluzioni specialistiche basate sul sistema HP 3D Scanner.

Per avere un idea pratica di qual'è la risoluzione di un modello 3D ottenuto con Hp 3D Scanner si consideri che permette di ottenere modelli ad ogni risoluzione desiderata, bassa, media, alta od altissima dipendendo dallo scopo finale applicativo, dall'hardware usato e da come viene utilizzato (S2, S3 od altri setup HP 3D Scanner Custom).

Poiché nella maggior parte dei casi l'utente desidera sapere qual'è la risoluzione più alta che può ottenere possiamo dire ad esempio che con HP 3D Structured Light Scanner Pro S3 si possono generare modelli in cui la distanza fra vertici è mediamente variabile fra gli 0,3mm. ed i 0,05mm., ma nulla vieta di usare lo stesso strumento per ottenere modelli in cui la distanza media massima fra vertici è molto più bassa, ad esempio di millesimi di millimetro, ovvero ad risoluzione elevatissima oppure, al contrario, a bassa risoluzione.

Ci spiace di non poter chiarire con poche frasi semplicistiche e dati assoluti la "risoluzione dello scanner 3D HP", per motivi tecnici ed onestà preferiamo dire che è molto alta e variabile senza dare valori assoluti, inoltre invitiamo a contattarci per ricevere chiarimenti sulla possibile risoluzione ottenibile per i proprio scopi applicativi, cosa molto più sensata su cui discutere ed indagare, riteniamo che con questo approccio sia molto più semplice dar idea chiara di quel che l'utente può ottenere nei campi applicativi di proprio interesse. Per maggiori informazioni chiamaci ai numeri 055822029 e 3473919379.

L'accuratezza offerta dallo scanner 3D HP è molto elevata, dipende direttamente dall'hardware utilizzato, il sistema HP 3D Scanner è completamente modulare pertanto è possibile settarlo per lavorare a differente risoluzione, accuratezza e qualità dipendendo dall'applicazione.

Ad esempio con HP 3D Scan Software – Professional Edition v4 usato in modlaità Laser manuale ed una webcam, si può ottenere un accuratezza dello ±0,5% relativa al volume di scansione per cui viene calibrato lo strumento, mentre con una telecamera da 1280x940Px ed un video proiettore da 800x600Px si può ottenere anche lo ±0,02%, con HP 3D Structured Light Scanner S2 lo ±0,1% e con HP 3D Structured Light Scanner S3 lo ±0,05%, ma con altri setup HP 3D Scanner Custom personalizzati su misura è possibile ottenere anche accuratezza ben maggiore dipendendo dall'hardware utilizzato e dall'applicazione.

Annunciamo inoltre l'arrivo del nuovo sistema HP 3D Scan Software – Professional Edition v5, grazie al nuovo algoritmo per la scansione 3D stereoscopica e stereoscopica estesa è ora possibile ottenere dati ancor più accurati grazie a controlli ridondanti e speciali metodi di calibrazione. Per maggiori informazioni in merito preghiamo di leggere la pagine relative a HP 3D Scan Software – Professional Edition v5.

Lo scanner 3D HP può essere calibrato per lavorare in un intervallo dimensionale, o range dimensionale, molto ampio, dal millimetro a  qualche metro.

Per questo motivo si chiarisce qui che l'accuratezza dichiarabile per un determinato setup hardware è relativa al volume per cui lo scanner viene impostato in una sessione di lavoro!

Come si capisce dunque l'accuratezza assoluta varia di caso in caso, quale sarà allora l'accuratezza offerta?

Innanzitutto l'accuratezza totale relativa dipende dall'hardware usato, in particolar modo dalla telecamera, in generale se si usa una telecamera scadente ed a colori la risoluzione e l'accuratezza saranno basse, al contrario usando una telecamere ottima in Bianco e Nero Nativo, ed ad alta risoluzone, l'accuratezza sarà alta, naturalmente tutto dipende anche dall'illuminatore utilizzato e dal modo in cui viene usato l'intero sistema.

Detto questo utilizzando le soluzioni standard HP 3D Structured Light Scanner Pro S2 e S3 l'accuratezza relativa prevista con HP 3D Scanner S2 o S3 può essere tradotta in una previsione di accuratezza assoluta solo relativamente a ciascun caso specifico, ovvero in base a come viene calibrato ed utilizzato lo strumento.

Ciascun pacchetto permette di lavorare in tutto il range ammissibile compreso fra il millimetro e qualche metro, questosolo se si aggiungono gli accessori del caso, ad esempio lenti ed illuminatori diversi adatti ai vari scopi estremi.

Ciascun pacchetto, senza modifica alcuna, offre un volume ottimale di lavoro, ad esempio dai circa 3-6cm ai circa 40-50cm con HP 3D Scanner S-2 ed S3.

In tali condizioni ideali di lavoro ciascun pacchetto in termini assoluti offre un accuratezza si prevede semplicemente moltiplicando il valore percentuale dell'errore tipico dichiarato per un modello scanner (S2 o S3) per la lunghezza dello spigolo maggiore del volume di scansione utile per cui viene calibrato.

Ad esempio se HP 3D Scanner viene calibrato per lavorare in un cuboide il cui spigolo è di circa 60mm:

  • HP 3D Scanner S2 offrirà un accuratezza di circa ±0.06mm.
  • HP 3D Scanner S3 offrirà un accuratezza di circa ±0.05mm. (perchè non 0,03mm?, potrebbe offrire anche accuratezza maggiore nella realtà, tuttavia è stato deciso di dichiarare un errore considerato minimo osservabile, scopri provandolo quanto può essere maggiormente accurato!)

Allo stesso modo si può prevedere quale sarà la precisione assoluta calibrabndolo per un volume di lavoro utile maggiore, ad esempio con spigolo maggiore di circa 240mm.:

  • HP 3D Scanner S2 offrirà un accuratezza di circa ±0.24mm.
  • HP 3D Scanner S3 offrirà un accuratezza di circa ±0.12mm.

Su volumi sensibilmente più grandi l'errore relativo può variare in maniera non esattamente inquadrabile in una formula salvo che non si operi con assoluta precisione nel settare lo scanner ed utilizzando hardware adeguato, in ogni caso HP 3D Scanner permette di lavorare anche senza essere rigorosi, per cui se si crea un pannello di calibrazione che permette di lavorare con un volume di scansione di circa un metro di spigolo massimo gli errori che poteremo aspettarci saranno:

  • di circa ±1mm con HP 3D Scanner S2.
  • di circa ±0.5mm con HP 3D Scanner S3.

HP 3D Scanner permette di lavorare anche su volumi estremi, in questi casi la precisione assoluta può dimunire notevolmente per cui per prudenza indicheremo valori molto scadenti, come si nota sono comuqnue errori particolarmente bassi considerando il volume preso in considerazioen ed il confronto con altri sistemi che lavorano negli stessi volumi.

Se si calibra HP 3D Scanner per un volume di lavoro di 2300mm ci si possono aspettare errori assoluti piuttosto diversi:

  • HP 3D Scanner S2 offrirà un accuratezza di circa ±4.-10mm. o maggiore
  • HP 3D Scanner S3 offrirà un accuratezza di circa ±2-5mm. o maggiore
  • Perché "o maggiore"? Perché in effettti lavorare sui grandi volumi prevede di settare lo strumento con grande accuratezza, se il pannello di calibrazione di grandi dimensioni non è perfetto quanto uno piccolo l'errore inziale su cui si calibra lo strumento è maggiore sin dal basamento del sistema.
  • Utilizzando un pannello di pari qualità minima necessaria ed hardware maggiormente adeguato ai grandi volumni è possibile ottenere gli stessi errori relativi ed assoluti ed anche errori minori di quanto finora spiegato.

Tutti i pacchetti HP 3D Scanner possono essere utilizzati anche così come sono oltre i limiti massimi e minimi, tuttavia in tal caso l'accuratezza complessiva lavorando su volumi estremi senza usare hardware maggiormente specializzato per il caso diminuisce fino a divenire piuttosto diversa.

In pratica l'accuratezza dimuisce in maniera sensibile solo quanfdo il pacchetto viene usato in maniera estrema su grandi oggetti senza aver cambiato l'hardware.

Sì, è possibile utilizzare due o più telecamere in vari modi, e non solo a coppie, anche in numero dispari perchè i sistemi basati su HP 3D Scan Software v4 NON sono scanner 3D stereoscopici, mentre il nuovissimo HP 3D Scan Software v5 NON è SOLO uno scanner 3D stereoscopico come tanti altri.

HP 3D Scan Software v5 in generale funziona benissimo anche con una sola telecamera, funziona benissimo con due telecamere in modalità stereoscopica e streoscopica estesa (quest'ultima esclusiva novità introdotta da DAVID) ma funziona anche con tre telecamere o N telecamere e non necessariamente con telecamere a coppie grazie alla possibilità di creare cluster di scanner 3D HP usando il software HP 3D Scan Software – Enterprise Edition SDK!

Per N telecamere si intende un numero qualuqnue di telecamere, anche elevato e dispari, ad esempio 8 telecamere, 23 telecamere, N telecamere appunto, per sfruttare questa caratteristica si usa il pacchetto HP 3D Scan Software – Enterprise Edition SDK che permette di creare speciali programmi dedicati con cui si possono configurare e gestire batterie di scanner 3D HP. Si noti bene che per usare molte telecamere è anche necessario usare molti videoproiettori, ovvero HP 3D Scanner può essere usato come "cluster", "scanner multitesta", "batteria di scanner", cioè come scanner che può avere molte teste rilevatrici.

Sì, oltre a poter usare più telecamere ovviamente è possibile usare più videoproiettori* o laser**, in genere ogni " testa rilevatrice" aggiuntiva HP 3D Scanner è composta da un illuminatore ed una telecamera, ma è possibile anche usare 1 illuminatore e N telecamere per ogni testa (fino al limite fisco dato dallo spazio disponibile).

Quante e che tipo di teste rilevatrici vanno utilizzate dipende da moltissimi fattori, principalmente dalla velocità complessiva che si desidera e dalla complessità dell'applicazione. In teoria ogni applicazione può essere svolta con una testa rilevatrice HP 3D Scanner, non è necessario usare più di una singola testa composta da una telecamera ed un illuminatore, volendo compiere il lavoro velocemente, con maggior accuratezza, in maniera automatica, ed eventualmente su grandi scene complesse e sofisticate può essere conveniente od anche necessario in certi casi usare appunto N teste rilevatrici HP 3D Scanner.

Questi scenari d'utilizzo in genere sono adatti a risolvere problematiche industriali complesse, problematiche in ambito medicale, problematiche commerciali legate alla facilità d'utilizzo e velocità d'esecuzione, ad esempio per la sartoria su misura ed altre applicazioni simili in cui bisogna rilevare una persona intera nel minor tempo possibile, in generale per tutte le problematiche in ogni applicazione che si vuole rendere massimamente efficiente, automatica e rapida.

Sì, come chiarito nei punti precedenti, con HP 3D Scanner è possibile usare N telecamere e N teste rilevatrici ovvero una batteria di scanner 3D HP, ogni situazione può essere affrontata in base al grado di complessità!

Si possono usare N scanner in batteria ma si possono anche creare i cosiddetti "Cluster" di scanner 3D automatici, con la licenza HP 3D Scan Software – Enterprise Edition è possibile scrivere un software client che gestisce complesse batterie di scanner 3D adatte a risolvere problematiche sofisticate.

Certamente! Con tutti gli scanner 3D HP si possono rilevare texture a colori di alta qualità anche usando la telecamera in bianco e nero nativo (solo se in modalità a luce strutturata, con il laser si possono rilevare texture colorate usando una telecamera a colori o due telecamere, una a colori ed una in bianco e nero nativo).

Ovviamente è sempre possibile rilevare anche le texture in scala di grigi, utili per tutta una gamma di applicazioni tecniche.

No, HP 3D Scanner rileva le texture in pochissimo tempo, anche meno di un secondo e le applica automaticamente al modello 3D parametrizzandole alla perfezione, l'utente non deve fare nulla, solo attivare la funzione per la cattura ed avviare la scansione 3D normalmente!

Certamente, è possibile manipolare le texture in tutti i modi che si desidera, si possono trattare con un programma di grafica bidimensionale raster come GIMP, Photoshop, Corel draw, od altri di questo genere ma anche elaborarle con un qualunque programma CAD 3D per animazione e rendering!

Decisamente! HP 3D Scanner esporta sia scansioni singole che gruppi come anche appunto i modelli finali fusi e chiusi ermeticamente validi per ogni altro utilizzo nei formati universali OBJ, STL e PLY, pertanto è assolutamente compatibile con qualunque altro programma per la grafica 3D.

Al contrario di tanti altri scanner non esporta la sola nuvola di punti bensì genera maglie triangolari, dette mesh, già perfettamente formate e le salva in formato universale perfettamente compatibile con ogni altro sistema.

HP 3D Scanner inoltre permette di salvare l'intero progetto e le singole scansioni o modelli risultanti dalle fusioni anche nei propri formati proprietari che sono drasticamente più efficienti e compressi dei formati universali comuni usati da tutti gli altri programmi, è dunque possibile creare archivi ultra ottimizzati nei formati proprietari esclusivi HP 3D Scanner e per sicurezza e compatibilità anche nei formati universali OBJ, PLY e STL.

Ovviamente sì. HP 3D Scanner permette di esportare modelli 3D pronti per ogni altro utilizzo, compresa la stampa 3D.

Ogni modello 3D ottenuto con HP 3D Scanner è valido per la stampa 3D, per la lavorazione con macchine CNC, per essere rielaborati con altri CAD per la modellazione 3D o CAD, per il reverse Engineering della mesh ed a seguito di questa operazione, che permette di tradurli in formato matematico, possono essere rielaboratati con i CAD parametrici per la modellazione solida.

Sì, ogni modello tridimensionale ottenuto con lo Scanner 3D HP può essere importato e rielaborato con moltissimi programmi per la modellazione delle MESH, anche programmi come Maya Alias, Lightwave, Type Edit ART, Artcam, Aspire, e moltissimi altri titoli di ogni genere più o meno specializzati per la sola modellazione 3D organica, il rendering, la modellazione solida, od in genere ogni tipo di modellazione ed elaborazione 3D.

HP 3D Scanner esporta nei formati universali OBJ, STL e PLY, quindi ogni altro programma che li può importare li può utilizzare in base alle proprie qualità ed agli strumenti che offre.

I programmi in cui si importano i modelli 3D possono essere di ogni genere dunque, CAD puri o CAD CAM per preparare lavorazioni di stampa 3D o di produzione a controllo numerico con fresa ed altre teste utensili, non solo estrusori o fresatrici, ad esempio per la stampa stereolitografica con luce strutturata o laser a resine liquide o laser per fusione di polveri metalliche, deposizione stratificata di polvere e colla, deposizione inkjet di cera, saldatrice a filo, deposizione di resine, deposizione di plastiche fuse, ogni metodo è possibile.

Virtualmente tutti purché solidi o sufficientemente viscosi ed opachi.

In pratica tutti i materiali che presentano una superficie opaca che restituisce ad uno scatto fotografico un immagine su cui è leggibile la forma di una linea laser od una matrice a luce strutturata è rilevabile con lo scanner 3D HP. Abbiamo scritto viscosi non a caso infatti le materie rilevabili non devono essere necessariamente solide, ad esempio è possibile rilevare senza alcun problema anche masse di gomme grezze od altre materie che pur non essendo solide ne hanno l'apparenza in determinate condizioni (ad esempio il ghiaccio non trasparente).

Ovviamente ci sono alcune limitazioni, in pratica i materiali liquidi poco viscosi non sono rilevabili (ne ha senso rilevarli in quanto si presenteranno mobili o piatti se in stato di quiete), mentre anche le materie liquide molto viscose sono rilevabili, ad esempio le gomme naturali allo stato grezzo non vulcanizzate, gomme sintetiche, masse grasse etc..

Come detto inizialmente ogni oggetto che ha forma solida e superficie opaca può essere rilevato, può essere un una pietra piuttosto che una gelatina, un silicone, plastica, vetro, pelle, legno, qualunque cosa.

Fanno eccezione i materiali trasparenti, liquidi, troppo scuri, in tal caso si può trattare l'oggetto, vedi la sezione apposita in cui si parla del trattamento degli oggetti.

Un caso particolare sono gli oggetti "pelosi", tipicamente capigliature e pellicce, manche tessuti molto pelosi, fibre, masse di fibre disordinate in genere, in questi casi è possibile che si possano rilevare, dipende dal tipo di "pelo". in generale se il pelo è fitto, compatto ed opaco si può rilevare anche con ottimi risultati, se invece è particolarmente voluminoso e scompigliato, poco opaco e molto traslucido o trasparente e finissimo la rilevazione è particolarmente difficile se non impossibile.

Si noti che queste difficoltà sono comuni utilizzando qualunque scanner 3D senza contatto a luce strutturata o laser, è possibile trattare la superficie pelosa con opacizzanti chiari come si farebbe con altri oggetti, tuttavia in taluni casi è veramente impossibile ottenere risultati soddisfacenti a causa della enorme complessità delle matasse molto voluminose ed arruffate.

Infine accenniamo alla problematica delle qualità superficiali di oggetti e materie, le superfici riflettenti e lucide notoriamente offrono grossi problemi per gli scanner 3D a luce strutturata, ma non con HP 3D Scanner ed in particolare con la nuova versione HP 3D Scan Software – Professional Edition v5 che sfrutta uno speciale algoritmo proprietario HP, esclusivo, che permette di compiere senza problemi la scansione 3D di oggetti lucidi e riflettenti, per maggiori informazioni leggere le pagine su HP 3D Scan Software – Professional Edition v5.

HP 3D Scan Software – Professional Edition v5 permette di compiere la scansione in modalità stereoscopica, cioè utilizzando due telecamere, ma permette molto di più, rimane la possibilità di utilizzare una sola telecamera a scelta, la destra o la sinistra (alta o bassa, HP 3D Scanner permette di disporle come si crede), e non solo, permette anche di usare una nuova modalità, esclusivamente disponibile nel sistema HP 3D Scan Software – Professional Edition v5 ed in nessun altro scanner 3D.

Questa nuova modalità è chiamata "stereoscopia a Visione Estesa", permette di sfruttare i vantaggi offerti da entrambi i metodi di scansione 3D streoscopica e monoscopica. Il risultato è che i dati raccolti con una singola scansione sono maggiori per quantità e qualità, quindi il sistema ora risulta ancor più veloce ed al contempo accurato!

Per maggiori informazioni preghiamo di leggere la pagine sul HP 3D Scan Software – Professional Edition v5.

Certamente, e non solo, HP 3D Scan Software – Professional Edition v5 permette di usare due telecamere con un modalità del tutto innovativa detta "stereoscopia ibrida a visione estesa"!

HP 3D Scanner è molto efficiente già con una sola telecamera a differenza di altri sistemi che non sono in grado di compiere scansioni 3D senza due telecamere, quando si usa HP 3D Scan Software – Professional Edition v5 con doppia camera si può dunque compiere la scansione 3D stereoscopica pura oppure una scansione monoscopica con una delle due telecamere impostandolo come si desidera, ma esiste ora anche una terza possibilità, questa è una funzionalità esclusiva di HP 3D Scan Software – Professional Edition v5.

In pratica HP 3D Scan Software – Professional Edition v5 può essere calibrato per la scansione 3D stereoscopica e successivamente essere impostato per rilevare anche ulteriori due scansioni classiche monoscopiche di qualità HP 3D Scanner, quindi queste tre scansioni possono essere unite in un unico risultato, questa è la scansione a visione estesa, solo lo scanner 3D HP può far questo.

Che vantaggi offre questo metodo?

Sia la scansione monoscopica che stereoscopica offrono vantaggi e svantaggi vediamo innanzitutto sinteticamente quali sono i principali.

La monoscopia è economica, rapida, accurata e fornisce grande quantità di dati per singola scansione, ma in alcune situazioni può risultare meno affidabile del metodo stereoscopico.

La stereoscopia è maggiormente affidabile, di contro è più costosa, più lenta e fornisce una minor quantità di dati rispetto a quanto si può fare con la monoscopia.

Paradossalmente con la stereoscopia i dati rilevabili sono limitati in quanto sono validi solo quei dati carpiti contemporaneamente da entrambe le telecamere ed ovviamente solo nelle zone illuminate dalla luce strutturata, la quantità di dati totale dunque è minore di quanto si possa immaginare.

HP 3D Scan Software – Professional Edition v5 unisce i vantaggi offerti da entrambi i metodi, si calibra per lavorare in stereoscopia per la miglior attendibilità ed accuratezza, dopodiché può però rilevare dati anche da ciascuna singola telecamera con la monoscopia, unendoli in maniera opportuna dunque fornisce scansioni 3D ricche di dati, anzi la maggior quantità possibile ed anche piuttosto garantiti per essere attendibili.

In conclusione, HP 3D Scan Software – Professional Edition v5 è l'unico scanner 3D al mondo che permette di:

  • Usare una telecamera con i ben noti eccellenti risultati tipici del sistema HP 3D Scanner, attendibili ed ad alta risoluzione, in economia e rapidamente,
  • Usare due telecamere per lavorare con il metodo della stereoscopia pura, ancora più affidabile
  • Usare due telecamere e lavorare con la modalità ibrida stereo a visione estesa, l'attendibilità in questo caso dei dati è alta ed intermedia fra quanto offre la monoscopia e quanto offre la stereoscopia, di contro la quantità di dati ottenibili per singola scansione è la massima possibile in assoluto, quindi permette di risparmiare molto tempo!

Nessun altro scanner 3D al mondo permette tutto questo, puoi farlo solo con HP 3D Scan Software – Professional Edition v5!

Assolutamente sì, ed in maniera eccellente, senza dubbio, inoltre per quanto riguarda il bassorilievo è specialmente facile ed il processo rapidissimo!

Moltissimi operatori specializzati nel campo della lavorazione della pietra fanno largo uso del DAVID per creare nuovi modelli e rilevare soggetti di cui non esiste ancora il modello 3D, la riproduzione su pietra e marmo che si ottiene è di altissima qualità, molto oltre quanto un esperto operatore si può aspettare. Garantito, i risultati sono eccellenti ed ineguagliati!